Artisti

CentoPittori Genere Eventi Mostre Movimenti Recensioni

 


 
  Antonio Gandossi
Share   Opere >>
 

 
 

 

Un piccolo ritratto di Antonio Gandossi, non da incorniciare ma solo da leggere, è il caso di farlo, e chi meglio di me lo può dipingerlo?
Nasce in quel di Dolo, tra Padova e Venezia, tra nebbia e ville palladiane, l’ 11 giugno 1949. Trascorre parte anzi, buona parte della sua adolescenza tra Pavia, Vercelli, Frosinone, Torino, approdando infine a Roma dove Studia e si laurea alla Facoltà di Architettura.

Ha da sempre due passioni: disegnare e viaggiare.

La prima passione si fa strada molto presto e a 6 anni, dopo aver dipinto tutti i muri di casa, ottiene la prima personale nella scuola elementare di Pavia (ben 40 disegni originali esposti all’ammirazione dei compagni), ma è nel 1988 che incomincia a “imbrattare” tele con colori a olio. E scatta la passione per la tela!

Nel frattempo, seguendo la sua seconda, ma non inferiore passione, quella dei viaggi, visita quasi tutti i luoghi che hanno ispirato i grandi pittori e quelli dove sono raccolti i frutti di tali ispirazioni.
Tre volte ad Amsterdam nel tempio di Van Gogh, a Parigi in mezzo agli Impressionisti ed Espressionisti, a Mosca e San Pietroburgo, a Londra, Berlino, Madrid e via dicendo, assimilando tecniche, idee, ispirazioni e aspirazioni dei Grandi.

Nel suo desiderio di esprimersi coi colori non si ferma a una sola tecnica, la voglia di provare lo porta a sperimentare colori e materiali diversi, insomma, diciamolo, si diverte!

Nel 1995 Gene Pompa lo chiama a far parte del GROV Gruppo Romano Operatori Visivi, di cui lui è l’ispiratore e Presidente.
Con il Gruppo partecipa a mostre in giro per l’Italia e in Germania. Ottiene alcuni riconoscimenti a livello nazionale sia nella grafica che nella pittura.

Il tempo da dedicare all’arte è poco, ma riesce a ritagliarsi momenti in cui scaricare nei colori tutte le tensioni accumulate.

Ultimamente Gene lo ha letteralmente trascinato in mostre collettive e “personali a due”, per invogliarlo a coltivare un suo genere molto personale di paesaggistica, anche se poi ha dei momenti “informali”. Staremo a vedere!
Nel frattempo godetevi le sue creazioni e se vi hanno dato una qualche emozione, scrivetegli !


Note critiche

Per l’ironia e l’arguzia tradotta in termini pittorici, per l’ambientazione e la ricca tavolozza, per il significato simbolico, per la interpretazione parapoetica, per la cura dei dettagli, per l’effetto sorridente.

Gustavo Delgado


L’ originalità della composizione risiede nella tensione espressiva, nella impertinenza curiosa, propria dell’effimero quotidiano, nella colorazione esistenziale immediata, che più ha bisogno di penetrazione segnica, di approfondimento espressivo, perché la precisione grafica è recupero del sentimento, l’analisi è redenzione poetica dell’ immagine, necessità di testimonianza, consapevolezza e scienza della vita.

Giovanni Carluccio Attimonelli


Forte l’impatto con una pittura così decisa, carica di messaggi da interpretare, forse – per questo motivo – un po’ “irritante”, essa è senz’altro frutto di “marcati” ricordi, emozioni ed intuizioni esistenziali dell’ Artista.

Mia Calveli


Credo che in questa sua pittura totalmente anticonvenzionale, figurativa od informale che essa sia - in entrambe le forme espressive l’Artista ci offre un manifesto dell’io, coinvolgente sin dall’approccio, eppoi anche paradigmatico – Antonio Gandossi dichiari apertis verbis la propria vocazione alla ricerca sull’essere e sul divenire umano. Discorso d’afflato lirico, il suo, che si fa incisivamente concreto in quanto supportato da una straordinaria dialettica spaziale e cromatica che scaturisce “anche” dall’impiego sapiente della spatola e/o di tecniche miste.

Se nel figurativo si colgono talora volute suggestioni vangoghiane, sempre la diana solare del colore –festoso o sommesso a seconda del messaggio- connota di vitalissimi rapporti l’esito della ricerca. E nell’astrazione, anch’essa radicata in humus robustamente classico, ed anch’essa profondamente meditata intus, quand’è allegoria, questa si fa specchio inquietante (per essere “ à la page” dovrei dire intrigante) della vita. In questo caso, composizioni sapientemente costruite dove il segno anche più secco e virile sa all’occorrenza farsi modulazione coloristica.

Oriano Tassinari Clò


Operando libero dalle dipendenze di mode, mercati, suggerimenti destinati ad accordare il fare arte col soddisfare il gusto delle etichette imposto dal nostro tempo, Gandossi ha diviso la sua pittura, secondo le proprie urgenze formali e cromatiche, tra figurativo e astratto.
Così la pittura di Gandossi ha cominciato a vivere una stagione felice di incensurabili passaggi da un astrattismo intenso di colori e ideazioni formali a un figurativo che poeticamente si stempera nelle apparenze della natura quando Gandossi dipinge esterni di paesaggio;
densi nella materia e scolpiti nelle immagini quando affronta la rappresentazione di figure e composizioni in interno. E tanto persone, fiori, oggetti appaiono raccolti in una loro quiete silente quanto i paesaggi si espandono in dimensioni sonore che cantano la variabile bellezza della natura.
Nei paesaggi Gandossi, dove la materia di vaga assonanza visionista può toccare il preziosismo o intridersi di luce nella rappresentazione perfetta della natura estiva la sua pittura può fondere la molteplicità delle proprie forme.

Anche nell’affrontare la figura,l’artista si pone in situazioni di libertà seguendo, piuttosto che i rigori condizionati dalle scelte formali, i suggerimenti emotivi dei subitanei stati d’animo. Così possono determinarsi sulla tela figure robuste nel colore e nell’impianto .
Ma va puntualizzata anche la capacità di ideazione dell’Artista nel formulare le sue astrazioni e nell’accostare e cangiare le tinte.

Berenice


“I have known Gandossi and I have seen the characteristic lines of his personality reflect himself in his works: he is sunny, bright, jocose, sharp-witted, determinated ,he paints as he knows how to take life, that’s in interested way, that’s to say full of care, of feeling to know /to get to the heart of the things and with fun.
He creates really dynamic works and not only for what they represent.
Gandossi pushes the observer to look at further, outside ,to go out of the painting and to stop himself on the title.
It is born so an inside-and-outside that brings to the constitution of two poles that makes possible a dynamic game, a continuous “to flow” that defines the dialogue.
And the Greeks taught that it is the" two" that allows the becoming, the movement, the thought , the life..
For this Gandossi it is a complete artist: sensory perception - > rational movement.
The picture becomes narration ,the meaning becomes game, the observer remains abducted in the magic of the fable.
The static barriers of the pictorial communication are broken and the narration flows dialogue."

Dott.ssa Susanna Donati


Ganzossi vermittelt uns in seinen Bildern die Ironie und den Übersetzten Scharfsinn unserer Zeit. Die ambitionierte und reiche Palette der symbolischen Bedeutung seiner Bilder sind die Interpretation eines Poeten der die Details in einem freundlichen und lächelnden zusammenwirken darstellt.
(frei nach Gustavo Delgado)

Gandossis Kunst besteht in der Echtheit des Zusammenspiels, in der ausdrucksvollen Spannung und der neugierigen Frechheit seiner Bilder. Das Tägliche, das Kurzlebige in der unmittelbaren Existenz seiner Farben verlangt das Eindringen in seine Werke. Die ausdrucksvolle grafische Präzision vermittelt uns das Wiedererlangen unserer Gefühle. Gandossis Bilder sind eine poetische Analyse der Erlosung, die Notwendigkeit Zeugnis abzulegen über unser Bewusstsein und nachzudenken über die Wissenschaft des Lebens.
(frei nach Giovanni Carluccio Attimonelli)

Eine entscheidende Malerei mit sehr starkem Ausdruck. Zu interpretieren als Sender von Nachrichten die aus der Frucht von markierten Erinnerungen, Aufregungen und Eingebungen des Künstlers entstehen.
(frei nach Mia Calvelli)


Mostre personali e collettive

2011 Rassegna Arte Contemporanea Re di Roma Piazza Mignanelli Roma
2011 Rassegna Arte Contemporanea Re di Roma Piazza della Repubblica Roma
2011 Rassegna Arte Contemporanea Re di Roma Piazza della Repubblica Roma
2011 Rassegna "LesItaliens" Galerie de l'Europe Rue Seine 55 Parigi
2011 Personale "Prima…vera mostra 2 " Galleria Momenti d'Artista Bologna
2011 Mostra mercato Agrigento Arte Agrigento
2011 Concorso CIOCCOLITALIA Torino
2011 Collettiva "Il Laboratorio" Sala Museale Baraccano Bologna
2011 6 Personaggi in cerca d'Autore Agrigento
2010 Collettiva "Associazione 100 Pittori di Via Margutta" via Conca d'Oro (Roma)
2010 Rassegna Arte Contemporanea Re di Roma Piazza della Repubblica Roma
2010 Personale "Appunti d'Artista" Galleria Momenti d'Artista Bologna
2010 Expo Officine Artistiche Centro Minganti
2010 Collettiva "Il Laboratorio" Sala Museale Baraccano Bologna
2009 Personale "Prima…vera mostra" Galleria Momenti d'Artista Bologna
2009 Personale "Cari…binieri" AG
2009 Mostra mercato Agrigento Arte AG
2009 Collettiva "Il Laboratorio" Sala Museale Baraccano Bologna
2008 Personale Manzolino MO
2008 Mostra mercato Agrigento Arte AG
2008 Collettiva "Il portale degli Artisti" TO
2007 Rassegna Arte Contemporanea Re di Roma Piazza della Repubblica Roma
2007 Personale Festa dell' Unità Bosco Albergati Castelfranco BO
2007 Mostra dei 100 Pittori di Via Margutta Roma
2007 Mostra Arte sotto i Portici Bologna
2007 Il GROV a Landshut (Germany)
2007 Estemporanea e collettiva GROV Schongau
2006 Personale Spoleto
2006 Personale "Associazione Spoleto Arte" Spoleto
2006 Mostra mercato Fiera di Forlì
2006 Il GROV a Kaufbeuren (Germany)
2006 Collettiva di Spoleto Arte a Kiev
2006 Collettiva "I colori dell' Arte" L'Angelo Azzurro Arte Rom
2005 Premio "Artista del III Millennio" Golf Club Laura Biagiotti Roma
2005 Personale " 24.a Rassegna Arte Contemporanea Re di Roma " - Roma
2005 Mostra " Il Piccolo Formato oggi" Abano Terme
2005 Mini personale "Artisti del III Millennio" Galleria Arcadia Mentana (Roma) I
2005 Mini personale Artisti di "Spoleto Arte" Presov SL
2005 Collettiva "Associazione 100 Pittori di Via Margutta" Via Margutta (Roma)
2005 Collettiva "Associazione 100 Pittori di Via Margutta" Castello di Mentana (Roma)
2005 1^ Fiera d'Arte "Agrigento Arte" Agrigento
2004 Personale a "IMMAGINA" Arte Contemporanea Fiera di Reggio Emilia
2004 Collettiva "Cinecircolo Romano" Roma
2004 Collettiva "Associazione 100 Pittori di Via Margutta" Piazza Mignanelli Roma
2004 Personale VITARTE Arte Contemporanea in Fiera Viterbo
2004 Personale a "IMMAGINA" Arte Contemporanea Fiera di Reggio Emilia
2004 Estemporanea e Collettiva GROV a Fussen (D)
2003 Personale alla Sala della Gran Guardia a Rovigo
2003 Premio "Artisti al Borgaccio" Spoleto
2003 Estemporanea e Collettiva GROV Marktoberdorf (D)
2002 Estemporanea e Collettiva GROV Regensburg - Landshut (D)
2000 Concorso Nazionale "Antonio De Curtis" – 2° Class.- Roma
1998 Premio Città di Firenze – Galleria Centro Storico – Firenze –
1998 Premio Cosmè Tura - 2° Class. - Galleria Alba - Ferrara
1998 Personale " 16.a Rassegna Arte Contemporanea Re di Roma " - Roma
1998 Estemporanea/Collettiva GROV "Landshut vista dai pittori romani" - (D)
1998 Concorso Nazionale "Premio Città di Andria" – 4° Class. – Andria (BA)
1998 Concorso Nazionale "Premio Città di Andria" – 2° Class. – Andria (BA)
1998 Collettiva FORUM INTERART " I Gatti di Roma" - Roma
1998 Collettiva " Estemporanea di pittura " Teverexpo - Roma
1998 Collettiva " Arte sotto la Torre " - Centro Arte Club - Rossano
1997 Personale " Chiesa di S. Caterina " - Ortona
1997 Personale " Appunti d'arte " Terme di Chianciano
1997 Personale " Appunti d' arte " – Spoleto
1997 Personale " 15.a Rassegna Arte Contemporanea Re di Roma " - Roma
1997 Personale " 14.a Rassegna Arte Contemporanea Re di Roma " - Roma
1997 Collettiva GROV a "Casa Telethon " BNL Piazza Fiume - Roma
1997 Collettiva "NATALE OGGI" Via Bellinzona - Roma
1997 Collettiva " Il GROV " Centro Arte Club - Rossano
1997 Collettiva " Festa de' Noantri " Trastevere - Roma
1997 Catalogo d'Arte Televisivo – Televita - Roma
1996 Premio Cosmè Tura - 3° classificato - Galleria Alba - Ferrara
1996 Personale " Quintana in arte" Palazzo Barnabò - Foligno
1996 Conferimento della pergamena europea " EUROPEAN PARCHMENT "
1996 Collettiva " Il Portico " - Fregene (Roma)
1996 Collettiva " Gli Artisti del Tirreno " - Roma
1996 Collettiva " Estemporanea di pittura " Teverexpo - Roma
1996 Collettiva " 20 Artisti a confronto " Centro Arte Club - Rossano
1995 Trasmissione " La Nave" su Televita - Roma
1995 Trasmissione "Cultura 15 " su Televita - Roma
1995 Personale " Il Caffè " - Roma
1995 Personale "GIL - Galleria Editrice Latina" - Roma
1995 Grande Concorso Nazionale " Natura è Poesia " - Roma
1994 Personale al " Cabaret Voltaire " - Bologna
1994 Collettiva Montalto di Castro (Viterbo)
1994 Collettiva "Il Cerchio" - Roma
1988 Collettiva "Boccioni '88" - Acilia (Roma)
   
   
 

E-Mail antoniogandossi@hotmail.com

Tel 06.44243472- 348.3386251

www.antoniogandossi.com


Antonio Gandossi
Via G. Severano, 35
Roma


Copyright © 2003 - 2004 RomArt.it,  All rights reserved - email: info@romart.it

Web design: Tito Livio Mancusi & Egidio La Rosa